"Troppi rifugiati dal Venezuela, Bisogna ricontrollare tutti i visti da 5 anni a queste parti"

sabato 08 agosto 48824 azioni

Cosi si ha espresso il leader della Lega Matteo Salvini chi definisce come "grave" la situazione del paese latinoamericano dove si stima ancora la presenza di più di 100 mila italiani.

"Capiamo la situazione di disagio e necessità dei venezuelani, ma prima facciamo rientrare i nostri e dopo, se possiamo riceverle, sono benvenuti in Italia in anche gli altri, ma senza che ci raccontino delle balle, basta falsi profughi" continua a dire Salvini nell'intervista fatta ieri dopo una lunga riunione con quello che sarà il team di lavoro del ministero degli interni e per gli affari esteri che tra qualche giorno avvieranno finalmente le funzioni di governo.

Salvini che dopo le elezioni fatte domenica scorsa in Venezuela dove è risultato vincitore Maduro ha espresso in maniera chiara il discenso a quello che lui stesso definisce "politica delle banane" e rende colpevole a Nicolas Maduro del fatto che sono arrivati in Italia più di 50.000 mila rifugiati e perseguitati politici.

Al momento Salvini conferma che lo stato di rifugiato è garantito ai venezuelani ma dentro il programma di governo ci sono azioni già ben chiare de eseguire e sotto la responsabilità dell'ambasciata e consolati sparsi per la repubblica sudamericana e localmente in Italia che permetteranno smascherare i falsi profughi e di consegnarli alla giustizia, il leader del carroccio è inamovibile in questo senso e dichiara "se un falso profugo verrà scoperto sarà consegnato alla giustizia e dovrà affrontare il suo reato per dopo rimandarlo a casa, abbiamo già abbastanza con i profughi africani per accollarci anche alche falsi profughi"

Nell'ultimo anno più di 600 sono stati scoperti come falsi profughi o non aventi diritto a questo status, alcuni di loro stanno affrontando la giustizia ed altri sono stati rispediti a Caracas.


Raccomandato